Lascia vivere venezia / let venice live - AD HOC COMITATO PER VENEZIA

Se i turisti individuali fossero incoraggiati a supportare Venezia potrebbero essere una forza formidabile nel cambiamento politico. Forse i politici ne prenderebbero atto! I turisti come gruppo possono essere una potente lobby di consumatori. Come creare un movimento? Bisogna cominciare con un manifesto, e, qui, proponiamo un testo che noi vorremmo diffondere.

Chi siamo? Neal E. Robbins, un giornalista inglese che ha recentemente scritto su Venezia nel The Guardian e in un libro, Venezia, un’odissea (sarà pubblicato da La Toletta fra poco, ed è già disponibile in inglese come Venice, an Odyssey). Nelle presentazioni del libro, la gente spesso chiede, «Cosa posso fare?». Brigitte Eckert, per qualche anno ha pubblicato il blog Unterwegs in Venedig, in tedesco. Ci chiamiamo il ‘ad hoc Committee  for Venice’.

L’idea è di trasmettere il manifesto con i sette brevi punti attraverso i social media in alcune lingue prima del ritorno dei turisti a Venezia nella speranza che si rendano conto di come possono aiutare. In questo manifesto chiediamo ai turisti di iscriversi alla mailing list, così che le associazioni  e i gruppi che  avessero bisogno di promuovere iniziative su un diverso turismo nel futuro, potrebbero essere sensibilizzati.
Se la lista cresce molto, potrà diventare uno strumento prezioso.

LASCIA VIVERE VENEZIA

Esercita il tuo potere di turista per fermare lo sfruttamento di questo patrimonio mondiale dell’umanità!

PERCHÉ?

Venezia ha bisogno di una comunità locale rigogliosa, di un ambiente sano e una laguna viva. Ma questi sono in pericolo. Alcuni cambiamenti negli atteggiamenti e nei comportamenti dei turisti, insieme a del e politiche governative migliori, possono raddrizzare le cose. Altrimenti, Venezia continuerà a subire lo spopolamento, l’indebolimento del a cultura, la degradazione del suo patrimonio e la distruzione del suo ambiente straordinariamente fragile.

PUOI FARE LA DIFFERENZA. ECCO COME:

1: Sostieni al oggi a favore del a comunità – in particolare con offerte di scambio. Opta per ostelli, piccoli hotel o B&B a conduzione familiare o al oggi condivisi offerti da un proprietario residente che non conduce più di una proprietà o da in affitto il proprio appartamento per non più di 90 giorni al 'anno. Tali offerte sono elencate dal servizio pro-comunità Fair BnB coop. Se non sono disponibili tali soluzioni, incoraggia il proprietario ad affittare tramite questo servizio. La tipica condivisione, come su Airbnb, può negare l’al oggio al a comunità locale, aumentando i prezzi favorendo lo spopolamento.

2: Cammina e usa il trasporto pubblico – riduci i danni ambientali. Venezia è per eccellenza la città dove si cammina. Visita la città a piedi per ridurre il rumore, l’inquinamento atmosferico e l’erosione del a laguna. Se necessario usa il vaporetto. Se prendi taxi acquei privati assicurati che abbiano una licenza e insisti che viaggino lentamente nei canali per ridurre l’erosione del e fondamenta degli edifici antichi.

3: Usa navi da crociera piccole ed ecologiche – aiuta a escludere le grandi navi da Venezia. Se vieni a Venezia in crociera, scegli una nave di nuova generazione, più pulita e più facilmente manovrabile. Le navi da crociera (soprattutto i model i più vecchi e quel i che pesano oltre 40.000 tonnel ate) che entrano nel a laguna veneziana, indipendentemente dal percorso, causano livel i estremamente elevati di erosione e inquinamento atmosferico. Questi giganti antiestetici passano troppo vicino ai monumenti e rischiano di provocare col isioni che potrebbero essere catastrofiche.

4: Visita per più di un giorno – diffondi la richiesta e rallenta. Visitatori giornalieri mordi e fuggi causano la maggior parte dei danni a causa del a loro velocità e del a loro eccessiva pressione sui “luoghi da vedere”. Rallenta, fai con calma, visita altri luoghi che non sono i “luoghi imperdibili” ma che sono altrettanto interessanti, pernotta, se possibile. Adotta un comportamento responsabile, attieniti alle linee guida.

5: Comportati come se fossi a casa di qualcuno – agisci con cortesia, oltre il buon senso di base. Venezia non è un resort, né un’attrazione. Ci sono del e persone che vivono in questa città. Non bloccare gli scalini dei ponti o le strade strette. I veneziani hanno bisogno di muoversi per andare in vari posti, al lavoro o a scuola. I residenti hanno bisogno di calma. Sono i vicini del tuo appartamento in affitto e hanno bisogno di svegliarsi presto al mattino. Osserva le regole domestiche (come quel e sul o smaltimento dei rifiuti). Rispetta la privacy del e persone nel e chiese e nei cimiteri.

6: Sostieni l’economia locale – finanzia gli artigiani, i negozi e i servizi del posto. Acquistare in zona sostiene la comunità. Cerca i negozi e i ristoranti locali e indipendenti. Artigiani e punti vendita tradizionali sono parte del patrimonio culturale di Venezia. Ingaggia una guida locale e visita la laguna.

7: Promuovi la riforma politica – iscriviti come sostenitrice o sostenitore di Lascia Vivere Venezia, condividi questa iniziativa. Condividi queste azioni con gli altri. Unisciti al a nostra mailing list. In futuro, i gruppi di cittadini veneziani, come i firmatari di questo manifesto, potrebbero aver bisogno del tuo aiuto per promuovere il cambiamento. Il Comitato Ad Hoc dei Turisti per Venezia, i creatori di questo manifesto, ti terrà informato su qualsiasi azione di questi gruppi in cui sarà gradito il sostegno dei turisti.

CONCLUSIONE

I turisti attivisti possono fare la differenza attraverso le azioni sopra elencate, e se sei disposto a iscriverti o condividere tali azioni, sei il tipo di turista che Venezia desidera e di cui ha bisogno.

 

------------- ENGLISH VERSION ------------

LET VENICE LIVE!

Wield your power as a tourist to end threats to this world heritage site!

WHY?

Venice needs a thriving local community, healthy environment and living lagoon. But these are under threat. Changes in tourist attitudes and behaviors combined with better government policy can turn things around. Otherwise, Venice wil continue to suffer depopulation, weakening culture, degradation of its heritage and destruction of its uniquely fragile environment.

YOU CAN MAKE A DIFFERENCE. HERE’S HOW:

1: Support community-building accommodation – especially with sharing offers. Opt for hostels, smal , family-run hotels and B&Bs or shared accommodation offered by a resident owner who lets no more than one property or lets their own home out for no more than 90 days a year. Such offers are listed on the pro-community service Fair BnB coop. If unavailable there, encourage landlords to let via this service. Typical sharing, such as on Airbnb, may deny residential housing to the local community, pushing up prices and driving depopulation.

2: Walk and use public transport – reduce environmental damage. Venice is the city for walking par excel ence. Sightsee by foot to reduce noise, air pol ution and erosion of the lagoon. When necessary, use the water bus. If you take private water taxis use only licenced taxis and insist they travel at dead slow in canals to reduce erosion of the foundations of ancient buildings.

3: Use small eco-friendly cruise ships – help to exclude large ships from Venice. If you come to Venice on a cruise, choose one of the new generation of cleaner, maneuverable vessels. Cruise ships (especial y older models and those over 40,000 tons) entering the Venetian lagoon by any route cause extremely high levels of erosion and air pollution. The unsightly giants pass too close to monuments, causing collisions that could be catastrophic.

4: Visit for more than a day – spread the demand and slow down. Day trippers on eat-and-run visits of a few hours cause the lion’s share of damage with their rapid movement and excessive demands on “must sees”. Slow down, take your time, go to the many worthwhile sights beyond the “must sees”, stay overnight, if possible. Observe the responsible behaviour guidelines.

5: Act like you are in someone’s home – be courteous beyond the basic rules. Venice is not a resort or an attraction. People live there. Do not block bridge steps or narrow streets. Venetians need to get to places, to work or school. Residents need quiet. They are your flat-sharing neighbors and need to get up early in the morning. Observe the domestic rules (such as on refuse disposal). Respect others’ privacy in churches or cemeteries.

6: Support the local economy – patronize artisans, local shops and services. Buying local y supports the community. Seek out the local and independent shops and eating places. Local artisans and traditional outlets are part of Venice’s cultural heritage. Hire a guide local y and visit the lagoon.

7: Promote political reform – share and sign up to Let Venice Live below. Share these actions with others. Join our mailing list. In future, Venetian citizens’ groups, such as the signatories to this manifesto, may need your help in promoting change. The Ad Hoc Committee of Tourists for Venice, creators of this manifesto wil alert you to any actions by these groups where tourist support would be invited.

CONCLUSION


Activist tourists can make a difference through the above actions, and if you are wil ing to sign up or share the actions, you are the kind of tourists Venice needs and wants.

 

 

Per aderire scrivere a Patto Città Consapevole le vostre adesioni verranno inoltrate agli organizzatori del Movimento dei turisti per Venezia