ALTA SCUOLA DEL LEGNO nella Laguna di Venezia

L’idea di costituire una Alta Scuola del Legno in Laguna di Venezia risponde per vari aspetti all’esigenza di trasmettere i saperi tecnici e culturali di Venezia alle generazioni future. La materia prima naturale e la filiera del legno sono il simbolo della fondazione di questa città patrimonio dell’umanità ed emblema della sua sostenibilità. Il patrimonio di conoscenze legate alla tecnologia del legno di questa comunità lagunare e il loro trasferimento alle nuove generazioni, diventa lo scopo e la missione di questo progetto che parte dal basso e dalla volontà di due Associazioni cittadine dedicate alla rivalutazione del patrimonio culturale, architettonico e artigianale del suo territorio.


Le Associazioni che si sono aggregate in questo idea sono da sempre impegnate per la riqualificazione di spazi storici cittadini tra questi l’Arsenale di Venezia luogo storico che racchiude i temi della conservazione di una civiltà del legno Veneziana e Mediterranea.


Individuare l’Arsenale di Venezia come luogo di scambio di questi saperi significa ridare vita e nuovo impulso ad un luogo riconosciuto dal Mondo per la sua vocazione primordiale dell’attività dell’homo faber. La sede di questa Scuola all’interno delle mura dell’Arsenale di Venezia offre una sua connotazione e rilevanza d’ambito internazionale.


Riconosciuti docenti e specialisti di questo settore danno vita ad una struttura che possa dialogare con il resto del mondo partendo da un luogo simbolo dell’umanità e del suo primato.


Tecnologi ed esperti del legno dedicati a trasmettere alle nuove leve le loro esperienze per creare una rete di trasferimento intellettuale e scientifico che per millenni ha praticato “lo scambio” intellettuale come attività primaria per la sopravvivenza di questa città d’acqua. Le attività in questo settore applicato si inseriscono in un contesto produttivo riconosciuto che aprirebbe occasioni di reinserimento e di riqualificazione nate apposta e compatibili con i luoghi.


L’iniziativa potrebbe trovare i finanziamenti necessari per dar inizio ad un programma che si apre ai settori della costruzione navale in legno a quella delle opere marittime e quella della tradizione più tipica dell’artigianato locale per espandersi ad altri confini in un momento in cui il legno rimane il simbolo della sostenibilità planetaria.


I soggetti promotori si sono aggregati facendo leva in due ASSOCIAZIONI CITTADINE istituitosi in un Comitato proponente che ha messo alcuni temi di partenza all’interno di sezioni rivolte al pubblico nazionale ed internazionale. Alcune sezioni:

    Il Bosco e la tutela della risorsa naturale
    La via del legno dalla montagna alla Laguna
    L’architettura del legno dall'Arsenale alla città
    La costruzione navale in legno dalla Laguna di Venezia al Mediterraneo
    La tecnica ecologica di protezione del legno per le opere marittime e ambientali
    L’artigiano remer e l’attività degli squeri in Laguna

(in collaborazione con Forum Futuro Arsenale).

L’idea di costituire una Alta Scuola del Legno in Laguna di Venezia risponde per vari aspetti all’esigenza di trasmettere i saperi tecnici e culturali di Venezia alle generazioni future. La materia prima naturale e la filiera del legno sono il simbolo della fondazione di questa città patrimonio dell’umanità ed emblema della sua sostenibilità. Il patrimonio di conoscenze legate alla tecnologia del legno di questa comunità lagunare e il loro trasferimento alle nuove generazioni, diventa lo scopo e la missione di questo progetto che parte dal basso e dalla volontà di due Associazioni cittadine dedicate alla rivalutazione del patrimonio culturale, architettonico e artigianale del suo territorio.


Le Associazioni che si sono aggregate in questo idea sono da sempre impegnate per la riqualificazione di spazi storici cittadini tra questi l’Arsenale di Venezia luogo storico che racchiude i temi della conservazione di una civiltà del legno Veneziana e Mediterranea.


Individuare l’Arsenale di Venezia come luogo di scambio di questi saperi significa ridare vita e nuovo impulso ad un luogo riconosciuto dal Mondo per la sua vocazione primordiale dell’attività dell’homo faber. La sede di questa Scuola all’interno delle mura dell’Arsenale di Venezia offre una sua connotazione e rilevanza d’ambito internazionale.


Riconosciuti docenti e specialisti di questo settore danno vita ad una struttura che possa dialogare con il resto del mondo partendo da un luogo simbolo dell’umanità e del suo primato.


Tecnologi ed esperti del legno dedicati a trasmettere alle nuove leve le loro esperienze per creare una rete di trasferimento intellettuale e scientifico che per millenni ha praticato “lo scambio” intellettuale come attività primaria per la sopravvivenza di questa città d’acqua. Le attività in questo settore applicato si inseriscono in un contesto produttivo riconosciuto che aprirebbe occasioni di reinserimento e di riqualificazione nate apposta e compatibili con i luoghi.


L’iniziativa potrebbe trovare i finanziamenti necessari per dar inizio ad un programma che si apre ai settori della costruzione navale in legno a quella delle opere marittime e quella della tradizione più tipica dell’artigianato locale per espandersi ad altri confini in un momento in cui il legno rimane il simbolo della sostenibilità planetaria.


I soggetti promotori si sono aggregati facendo leva in due ASSOCIAZIONI CITTADINE istituitosi in un Comitato proponente che ha messo alcuni temi di partenza all’interno di sezioni rivolte al pubblico nazionale ed internazionale. Alcune sezioni:

  •     Il Bosco e la tutela della risorsa naturale
  •     La via del legno dalla montagna alla Laguna
  •     L’architettura del legno dall'Arsenale alla città
  •     La costruzione navale in legno dalla Laguna di Venezia al Mediterraneo
  •     La tecnica ecologica di protezione del legno per le opere marittime e ambientali
  •     L’artigiano remer e l’attività degli squeri in Laguna

(in collaborazione con Forum Futuro Arsenale).

Documenti